Petizione

#BreakTheSilence

Nel 2016 in Italia è stata presentata una proposta di legge per l’introduzione di una pena che prevede la reclusione da uno a tre anni per la diffusione di immagini e video sessualmente espliciti senza consenso. La proposta non è mai stata approvata, dunque ufficialmente non esiste ancora una legge su un tema così pressante e delicato.

La facilità di condivisione ha contribuito a una diffusione di contenuti incontrollata, generando commenti discriminatori. Molti di questi riguardano immagini e video sessualmente espliciti messi in rete senza consenso e che una volta postati difficilmente possono essere cancellati. Si assiste infatti sempre più spesso a casi di NCP (Non Consensual Porn) come la sextortion e il revenge porn. 

Cyber-stupro

La diffusione online di immagini intime senza consenso comporta una vera e propria violenza psicologica e sessuale nei riguardi della vittima, definita come cyber-stupro. Il riconoscimento legislativo è fondamentale per far sì che chiunque possa essere rispettato e protetto.

STOP REVENGE PORN

Nel 2016 in Italia è stata presentata una proposta di legge per l’introduzione di una pena di reclusione da uno a tre anni per la diffusione di immagini e video sessualmente espliciti senza consenso. La proposta non è mai stata approvata, dunque ufficialmente non esiste ancora una legge su un tema così pressante e delicato.
La facilità di condivisione ha contribuito a una diffusione di contenuti incontrollata, generando commenti discriminatori. Molti di questi riguardano immagini e video sessualmente espliciti messi in rete senza consenso e che una volta postati difficilmente possono essere cancellati. Infatti si assiste sempre più spesso a casi di NCP (Non Consensual Porn) come la sextortion e il Revenge Porn,
La diffusione online di immagini intime senza consenso comporta una vera e propria violenza psicologica e sessuale nei riguardi della vittima, definita come cyber-stupro. Il riconoscimento legislativo è fondamentale per far sì che chiunque possa essere rispettato e protetto.
In 34 Paesi degli Stati Uniti, in Israele, Germania, Regno Unito e Australia esiste una specifica legge. In Your S.H.O.E.S. vuole richiamare l’attenzione su questa importante esigenza e con la petizione chiede che il NCP venga definito reato in Italia e considerato punibile per legge.

**la tua firma**



In Your S.H.O.E.S.
218 signatures

Condividi con i tuoi amici: